Blessing Okoedion insignita con il Trafficking in Persons Report Heroes

La sua storia è raccontata nel libro "Il coraggio della libertà" (Paoline 2017)

Ogni anno, il Dipartimento di Stato onora le persone di tutto il mondo che hanno dedicato la vita alla lotta contro la tratta di esseri umani. Il premio, che si chiama Trafficking in Persons Report Heroes (TIP), include lavoratori delle ONG, attivisti della comunità, legislatori, agenti di polizia, sopravvissuti alla tratta di esseri umani e cittadini preoccupati. Un riconoscimento per i loro instancabili sforzi per proteggere le vittime, punire i trafficanti e sensibilizzare sulle tendenze della tratta di esseri umani nei loro paesi e all’estero.

Nella lista quest’anno c’è anche Blessing Okoedion, mediatrice culturale trentenne nigeriana. Era una vittima della tratta, si è liberata e ha raccontato la sua storia nel libro Il coraggio della libertà (Paoline 2017).

La motivazione del premio recita: «Una voce ispiratrice nella lotta contro la schiavitù moderna. Svolge un ruolo fondamentale nel sollecitare le autorità italiane a garantire che i sopravvissuti, in particolare le donne e le ragazze nigeriane, ricevano i servizi che meritano durante il loro processo di guarigione e che le forze dell’ordine e i fornitori di servizi si impegnino con i sopravvissuti in una maniera sempre più culturalmente informata, incentrata sulla vittima».

 

Per approfondire leggi anche “Racconto la tratta, perché nei villaggi della Nigeria nessuno sa la verità” di Sara De Carli (Vita, 13 febbraio 2017)…