Pilgrim (Terry Hayes, Rizzoli 2013)

Un consiglio di lettura al giorno dalla nostra rubrica "Affinità elettive"

In un contesto storico come quello in cui viviamo oggi è impossibile non farsi scuotere l’anima dal racconto di Terry Hayes, che con una scrittura lucida e dettagliata permette di entrare nelle diverse sfaccettature psicologiche dei suoi personaggi (senza tuttavia appesantirne la lettura) presentandoci uno squarcio di realtà attraverso un’incredibile intreccio narrativo, dove a mescolarsi sono le vite di un agente dell’FBI Ben Wilson, dello spietato terrorista chiamato il Saraceno e di un ex agente dei servizi segreti americani: Pilgrim.

Tutto quello che viene raccontato nel libro ci dà una visione precisa di come il confine tra ciò che viviamo e ciò che leggiamo possa essere, a volte, molto labile.

Quasi novecento pagine che riescono a rubare il respiro. Fino all’ultima.