Settantacinque poesie (Costantino Kavafis, Einaudi 1992)

Un consiglio di lettura al giorno dalla nostra rubrica "Affinità elettive"

Il consiglio è di Costantino Cloro, garden designer:

E se non puoi la vita che desideri / cerca almeno questo / per quanto sta in te: non sciuparla / nel troppo commercio con la gente / con troppe parole in un viavai frenetico. // Non sciuparla portandola in giro / in balìa del quotidiano / gioco balordo degli incontri / e degli inviti, / fino a farne una stucchevole estranea.

La poesia stampata sulla copertina di questo libricino ha attirato la mia attenzione da una bancarella di libri usati. Il testo fa parte della collana “Collezione di poesia” (confidenzialmente chiamata “Bianca”) Einaudi ed è l’aggiornamento della vecchia edizione (Cinquantacinque poesie, 1968).

Sfogliandone le pagine e i versi ancora oggi non riesco a spiegarmi ci facesse lì abbandonata fra un Topolino e un Moccia, ma onorando la lirica di Kavafis posso dire di non aver “sciupato la vita” trascorrendo in sua compagnia del tempo.

 

Settantacinque poesie | Kavafis, Costantino | Einaudi | 1992 | 15.00 euro | pagine 219