Aggiudicato il Premio letterario degli Ambasciatori presso la Santa Sede

La terza edizione è stata vinta da Fausta Speranza

Il libro “Il senso della sete. L’acqua tra geopolitica, diritti, arte e spiritualità” (Infinito Edizioni) di Fausta Speranza, giornalista inviata dei media vaticani, ha vinto la terza edizione del Premio letterario degli Ambasciatori presso la Santa Sede 2022. Il libro è corredato da una lettera di Papa Francesco.

Il comunicato evidenzia le motivazioni di questa scelta: <<In un momento storico contraddistinto da evidenti cambiamenti climatici e dai tanti disastri ad essi collegati, dall’aumento delle diseguaglianze sociali e dalla recrudescenza dei conflitti, il libro di Fausta Speranza analizza il legame profondo tra l’acqua e il diritto alla salute come una delle questioni sociali e geopolitiche più urgenti a livello globale. Richiamando nel testo l’Enciclica Laudato Sì di Papa Francesco come esempio della centralità che il tema ecologico riveste nella dottrina sociale della Chiesa, l’autrice dà ampio risalto alla dimensione spirituale, culturale ed artistica con cui nei secoli l’umanità ha guardato all’acqua come fonte di vita per eccellenza, tanto da essere considerata oggi un diritto fondamentale. Un approccio integrale che va oltre le soluzioni – per quanto promettenti – offerte dalla tecnologia e che esorta ad un ripensamento complessivo delle relazioni tra esseri umani e ambiente, come auspicato dallo stesso Santo Padre>>.

Il Premio letterario, nato nel 2019 dall’iniziativa di un folto gruppo di Ambasciatori presso la Santa Sede, è rivolto ad autori che pubblicano libri in italiano per il grande pubblico su temi relativi alla cultura e ai valori cristiani, alle relazioni tra Chiese cristiane e Stati, alla storia delle Chiese cristiane ed al dialogo interreligioso.

In un secondo momento sarà resa nota la data della premiazione.