#BookTok – l’hashtag di TikTok – traina i best seller in USA

I libri promossi dal social network popolare tra le fasce più giovanili farebbero crescere la lettura

È ancora TikTok, agli esordi di questo 2022, l’oggetto del desiderio degli editori americani: secondo un report di Scribd, la piattaforma di e-book e audiolibri in abbonamento, la promozione dei titoli su questo social network popolare tra le fasce più giovanili della popolazione ha avuto un ruolo decisivo nel trainare i download. La «febbre» negli Usa si sta alzando: Barnes&Noble, ad esempio, ha una sezione del sito dedicata a #BookTok, l’hashtag più usato da chi sulla piattaforma posta video in cui consiglia, suggerisce la lettura di alcuni titoli.

Secondo la piattaforma che conta 160 milioni di contenuti caricati, 800 milioni di iscritti, i libri promossi sul social network e che segnavano nell’ultimo trimestre del 2020 ascolti e letture in calo, nel 2021 hanno visto crescere i tassi di lettura/ascolto a una media superiore al 50% trimestre su trimestre, lungo tutto l’anno. I libri promossi su TikTok, secondo la piattaforma, vedono crescere la lettura di circa il 75% su base annua.

Come suggerisce Samuele Cafasso su il Giornale della Libreria, il dato ovviamente va preso con le dovute precauzioni: è una media, innanzitutto, e non è chiaro quali titoli siano stati inclusi nel calcolo, ovvero se siano compresi solo i libri che si sono mostrati dei successi o tutti quelli che, in qualche modo, sono stati citati dai principali influencer su TikTok.

In Italia non si è ancora visto l’effetto-boom segnato in America. Vedremo nei prossimi mesi se ci sarà un effetto rimbalzo anche nel nostro Paese o se, come è lecito supporre, non c’è una corrispondenza diretta nei trend dei diversi Paesi.