Scheda prodotto

Sapere l’uomo e la storia. Interpretazioni rosminiane

Titolo: Sapere l’uomo e la storia. Interpretazioni rosminiane

Autori: Galantino, Nunzio; Lorizio, Giuseppe

Editore: San Paolo Edizioni

Data di pubblicazione: 01 / 01 / 1999

Stato editoriale: Attivo

Prezzo: € 13,43

EAN: 9788821539039

Nel corso degli ultimi decenni, dopo una accentuazione della speculazione filosofica di A. Rosmini, l’attenzione degli studiosi si sta fermando anche su quella teologica. La riscoperta della Sacra Scrittura e lo studio approfondito dei Padri della Chiesa hanno costituito un gran vantaggio per i teologi e per la teologia stessa. Tanto che Rosmini recentemente è stato additato come il pensatore cristiano che più di ogni altro fa riferimento alla Sacra scrittura nelle sue opere.La presente raccolta di saggi si colloca in questo solco teologico a ridosso del bicentenario della nascita del prete filosofo cattolico. Nella loro specificità rivelano e sostengono “l’orizzonte sapienziale” del suo pensiero che trabocca dalla “penna di teologo, filosofo e maestro di vita spirituale” (G. Lorizio). La dimensione sapienziale va situata e interpretata “nella prospettiva dell’inclusione del momento scientifico in quello sapienziale”, relativizzando, opportunamente, le pretese di scientificità a cui le teologie manualistiche hanno consacrato i propri sforzi.”Il tema del rapporto filosofia, scienza, sapienza è ancora presente in gran parte della filosofia contemporanea. Emblematici sono i contributi di Husserl, Heidegger, Ortega y Gasset, Popper” (N. Galantino) in cui riverbera il senso delle domande che attraversano “il pensare” di Rosmini. Evidenti i punti di contatto ma anche forte la diversificazione. Proprio in base a quest’ultima possiamo indicare l’Autore come “alternativo” al pensiero moderno e pista da percorrere per non saltare a piè pari dal pensiero greco alla modernità stessa, anzi nei “tempi plurimi” del post-moderno intravedere un filo d’Arianna che possa far riprendere le fila del discorso, passando magari per il frontaliere (tra la filosofia e la teologia) dell’antropologia filosofica. Infatti “l’antropologia non si ferma al solo aspetto naturale, ma riceve un arricchimento soprannaturale e cristologico” pur rimanendo collocata nella concretezza della storia.Storia che, in Rosmini, si invera in una Teodicea costruita con gli elementi fondamentali della metafisica cristiana, propri della concezione trinitaria dell’essere, caratterizzante l’ontologia rosminiana. Nunzio Galantino è docente di antropologia filosofica presso la sez. San Luigi della Pontificia Facoltà Teologica dell’ltalia Meridionale e parroco in Cerignola (FG). Ha al suo attivo numerose pubblicazioni a carattere antropologico e la cura di una preziosa edizione critica del più famoso libro di Rosmini: Delle Cinque Piaghe della Santa Chiesa (San Paolo, Cinisello Balsamo 1997). Insieme all’amico e collega Lorizio ha curato il volume Metodologia teologica (San Paolo, Cinisello Balsamo 1997[2]).Giuseppe Lorizio è docente di Teologia fondamentale presso la Facoltà di Teologia della Pontificia Università Lateranense. Ha dedicato buona parte della sua ricerca al pensiero rosminiano, pubblicando numerosi saggi ed ultimamente un Profilo storico-teologico di Antonio Rosmini (ed. Mursia-PUL, Roma 1997). Si è spesso occupato dei rapporti fra Cristianesimo, modernità e postmodernità, nel cui orizzonte va situata la sua ricerca intorno al Roveretano.

Scheda tecnica Scheda commerciale Scheda tematica

Lingua: Italiano (Lingua del testo)

Tipo di prodotto: Libro rilegato

Dettagli: Con sovraccoperta

Collana: RdT Library

Numero edizione: 1

Pagine: 302

Altezza (mm): 225

Larghezza (mm): 150

Peso (gr): 257