Festival del Classico 2020 è “Reloaded”

Parlando online dei classici

Il Festival del Classico 2020 è Reloaded e si tinge di digitale: lezioni, dialoghi, letture, dispute dialettiche, presentazione di libri, spettacoli teatrali, alimentati dalle parole della letteratura e della filosofia, sullo sfondo della storia. Come si legge nel sito della manifestazione <<Un festival per andare verso il futuro con lo sguardo ben ancorato al passato>>, dove il futuro è rappresentato già dalle modalità di svolgimento dell’evento, in questa terza edizione, tutta online.

Il Festival nasce dalla volontà del Circolo dei Lettori, Fondazione torinese nata con l’obiettivo di promuovere la lettura, attraverso incontri quotidiani con scrittori e scrittrici organizzati nelle sue sedi, occasioni di dibattito intorno a romanzi e saggi di oggi e di ieri. La promozione è rivolta anche alle scuole, alle carceri e agli ospedali del territorio, grazie ai progetti di responsabilità sociale. Oltre agli incontri quotidiani e alle altre iniziative locali, il Circolo dei Lettori organizza rassegne annuali di più ampio respiro, tra cui il Festival del Classico, che quest’anno pone l’accento sulla sua totale apertura ed accessibilità grazie alla modalità online, “Reloaded“, appunto!

Con la partecipazione di ospiti importanti, anche di livello internazionale, si parla dei grandi temi antichi ed attuali nel contempo: Malattie e pestilenze; Politica, guerra e pace; Donne e uomini nella mitologia.

Scorrendo il programma del Festival sarà possibile rivedere gli interventi trascorsi così come ci si può collegare a quelli che ancora animano le giornate di oggi e di domani, venerdì 4 dicembre.