Meditazione sulle realtà ultime (Rosino Gibellini, Queriniana 2018)

Ogni sabato un libro da riscoprire a cura di Rebeccalibri

Ricordiamo padre Rosino Gibellini, straordinario autore, direttore editoriale e intellettuale che ha aperto la Chiesa e la cultura italiana al pensiero teologico internazionale, appena scomparso.

Qual è il cammino percorso ultimamente dalla dottrina cristiana sulle realtà ultime? Come parla a noi contemporanei? In che termini può gettare luce sulla nostra speranza per il domani ultraterreno?
In sette agili capitoletti viene qui raccontata l’evoluzione decisiva di sensibilità, di linguaggio, di consapevolezza, di tematiche che l’escatologia ha conosciuto dagli inizi del Novecento fino ai giorni nostri.
Frequentando da par suo la bibliografia più qualificata, Gibellini affronta il discorso della morte e dell’aldilà (del giudizio di Dio, del cielo e dell’inferno) in prospettiva di fede. Dominando la materia con maestria, introduce il lettore a quei piccoli dettagli in cui si celano gli snodi cruciali del pensiero, in cui si intravvedono i germi della svolta, in cui trova nuova intelligenza il mistero. Riportando con ampiezza le voci degli autori più rappresentativi, accompagna la meditazione all’approdo teologico più persuasivo.
La dottrina dei nuovissimi splende così, in queste pagine, come «arte di vivere per Dio e con Dio» (J. Moltmann), all’insegna della speranza, dell’amore, della misericordia.