Oplà. Cristalli di parole, l’estrema vergogna e il modo (Nicola Fiorita, Città del Sole Edizioni 2011)

Ogni sabato un libro da riscoprire a cura di Rebeccalibri

Un ritratto della Calabria, scritto da Nicola Fiorita ed edito da Città del Sole Edizioni, casa editrice di Reggio Calabria, che nel nome rimanda all’opera del filosofo calabrese Tommaso Campanella ed è specializzata in inchieste giornalistiche, saggi di politica e attualità.

“Calabria, primi anni ‘ 90. Una vicenda di mafia, di politici emergenti e di sospetti terribili conduce a riflettere su un periodo cruciale della nostra storia recente. Ventidue voci, ventidue punti di vista, raccontano le dirompenti contraddizioni di questa regione, le difficoltà di essere giudici e avvocati in una terra complessa e disseminata di trappole, il dramma di una famiglia coinvolta in un’accusa che si rileverà del tutto infondata solo dopo molti anni, le conseguenze di un maxiprocesso che ha tempi lentissimi e stravolge la vita delle persone che ne sono, anche solo indirettamente coinvolte.”

Oplà. Cristalli di parole, l’estrema vergogna e il modo | Fiorita, Nicola | Città del Sole Edizioni | 2011 | pagine 174 | euro 14,00