Premio letterario degli Ambasciatori presso la Santa Sede

Le candidature si possono presentare fino al 31 dicembre 2020

Nato per iniziativa dell’Ambasciata d’Italia e della Rappresentanza UE presso la Santa Sede e sostenuto da un folto gruppo di Ambasciatori, il Premio letterario degli Ambasciatori presso la Santa Sede, alla sua seconda edizione, è rivolto ad autori che pubblicano libri in italiano per il grande pubblico su temi relativi alla cultura e ai valori cristiani, alle relazioni tra Chiese cristiane e Stati, alla storia delle Chiese cristiane ed al dialogo interreligioso.

La prima edizione, era stata assegnata all’economista Luigino Bruni.

Quali sono i requisiti dei libri che si candidano al premio?

• Libri innovativi;
• Libri pubblicati in lingua italiana nel 2020 (senza traduzioni), anche se di autori non italiani;
• Libri rivolti al grande pubblico:
• Libri che trattino dei temi sopracitati.

Le candidature, che possono essere presentate da case editrici così come dagli autori direttamente, saranno accettate sino al 31 dicembre 2020. Per ulteriori informazioni è possibile scrivere a amb.scv@esteri.it.

La premiazione avrà luogo nella primavera del 2021 a Palazzo Borromeo, sede dell’Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede.