“L’Avvenire d’Italia” digitale

Non un gioco di parole, ma il principale quotidiano cattolico fino al 1968

“L’Avvenire d’Italia”, fondato nel 1896 da Giovanni Acquaderni e Giovanni Grosoli Pironi secondo un progetto di una migliore e più efficace diffusione del pensiero cattolico che superasse i campanilismi diocesani e aspirasse ad una dimensione nazionale. Il quotidiano diventò, pertanto, il principale giornale cattolico italiano dal 1896 al 1968 ed ebbe la propria redazione centrale a Bologna. Alla sua chiusura, l’intero archivio insieme alla collezione completa dei quotidiani passarono all’Archivio Arcivescovile della città. Per preservarne il fragile supporto cartaceo e facilitare la consultazione agli studiosi, tale archivio è stato digitalizzato grazie al contributo dell’8xmille ed è ora accessibile liberamente e completamente all’indirizzo: https://avvenireitalia.archivio-arcivescovile-bo.it/.

L’intero articolo è consultabile nell’inserto Bologna sette di Avvenire